In breve…

Lo stage curriculare, o tirocinio didattico, è un’attività obbligatoria prevista dal piano di studi CIM e CPM rispettivamente al III e II anno di corso.

Lo stage può essere da 150 ore (equivalenti a 6 CFU) o 300 ore (equivalenti a 12 CFU) e possono essere riconosciute come attività di stage anche la partecipazione al progetto Erasmus+ o, se pertinente con le finalità del Corso di Studi, la propria attività lavorativa.

Per attivare lo stage e necessario presentare 3 settimane prima dell’inizio delle attività alla segreteria studenti un progetto formativo, sottoscritto dal tutor di un’azienda/ente convenzionata con l’Università di Pavia e dal responsabile stage di CIM e CPM.

Il corso di studi mette a disposizione una selezione di offerte di stage presso aziende già convenzionate con l’Università di Pavia che è consigliabile consultare all’inizio della ricerca.

Per i dettagli su come attivare queste diverse opzioni controllate nel dettaglio la procedura stage riportata qui sotto

Procedura stage

a. Convenzione attiva:

FASE 1 – Prima dell’inizio dello stage, lo studente potrà consultare:

-la lista degli stage selezionati da CIM-CPM

-la lista delle aziende convenzionate con l’Università di Pavia sul sito del COR: http://cor.unipv.it/Aziende/serchpost_nuovaconvenzione/Convenzionilist.asp

Una volta selezionata l’azienda di interesse, lo studente dovrà contattarla direttamente al fine di ottenere la conferma per poter avviare l’attività di stage.

FASE 2 – Presentazione del progetto formativo

Ottenuta la conferma lo studente dovrà compilare con l’azienda il Progetto formativo  (La data di inizio dovrà essere fissata non prima del 15° giorno lavorativo successivo alla consegna del modulo in segreteria studenti).

Il documento va fatto poi esaminare al responsabile dell’’Ufficio Stage CIM/CPM (presso la segreteria didattica CIM – Cortile delle statue). Se il documento è stato correttamente compilato lo studente consegnerà il Progetto Formativo in Segreteria Studenti (Via Sant’Agostino) N.B. Il documento deve essere in copia originale.

*Orari di apertura della segreteria studenti: http://gopa.unipv.it

FASE 3 – Inizio attività

In questa fase lo studente dovrà attendere che sia trascorso il tempo necessario per ottenere il benestare per l’inizio del tirocinio: si ricorda che tra la presentazione del progetto formativo e l’inizio effettivo dello stage devono trascorrere almeno 15 giorni lavorativi; ciò per permettere agli uffici competenti di inviare all’azienda la lettera che formalizza il Progetto Formativo e garantisce allo studente la copertura assicurativa dello studente presso la sede prescelta.

N.B Si ricorda che l’attività di stage dovrà essere svolta obbligatoriamente entro le date segnate sul PROGETTO FORMATIVO.

FASE 4 – Fine stage e accreditamento

A fine stage lo studente dovrà consegnare all’Ufficio stage CIM/CPM:
-la copia del Progetto Formativo (Facoltativa)
-il Modulo di rilevazione ore da compilare durante lo svolgimento dello stage, la cui durata non deve superare i 3 mesi (6 mesi per lo stage di 300 ore). Il modulo deve essere in originale, firmato e timbrato.
-il Modulo di valutazione stage da compilare a cura del tutor aziendale. Il modulo deve essere in originale, firmato e timbrato.

La Segreteria Studenti si occuperà di accreditare lo stage seguendo la stessa procedura prevista per la registrazione online degli esami di profitto.

Per ulteriori informazioni gli studenti possono rivolgersi all’Ufficio stage Cim-Cpm (ubicato presso la segreteria didattica CIM – Cortile delle statue) negli orari di apertura

b. Stage integrativo:

Il CdS prevede la possibilità di integrare al tirocinio formativo ulteriori 150 ore, equivalenti a 6 CFU, addivenendo, pertanto, ad una durata totale del tirocinio di 300 ore, corrispondenti a 12 CFU. La durata massima per lo stage, una volta richiesto il prolungamento, è di 6 mesi (3 mesi base + 3 mesi integrativi).

N.B. La possibilità di integrare ulteriori 150 ore può essere richiesta prima dell’inizio dello stage, o durante lo svolgimento. NON è possibile richiedere altre 150 ore una volta concluso il periodo di tirocinio base.

N.B.Il modulo integrativo deve presentarsi con la STESSA AZIENDA con cui si sono già svolte le prime 150 ore.

FASE 1 – Nel caso in cui l’azienda richieda o consigli allo studente di svolgere lo stage integrativo, lo studente dovrà presentare:

-una “Istanza al Rettore“, a cui NON va apposta la Marca da bollo.

-una lettera dell’azienda ospitante, in cui vengono illustrate dettagliatamente le caratteristiche e le modalità di svolgimento del progetto ed eventualmente le ragioni per cui uno stage da 150 ore non è sufficiente.

-una relazione redatta dallo studente in cui sono indicati nel dettaglio gli obiettivi e le finalità che si intendono perseguire con il prolungamento del tirocinio;

FASE 2 – I moduli vanno portati alla Segreteria Studenti (Via S.Agostino) che li sottoporrà all’approvazione del tutor universitario.

Se il tutor universitario autorizza, la Segreteria Studenti trasmette la documentazione al Consiglio Didattico per sottoporla all’approvazione (ciò richiede circa un mese di tempo); passato il Consiglio Didattico, la Segreteria Studenti avverte lo studente sull’ esito della valutazione.

Lo studente a questo punto dovrà:

Scaricare il “Progetto formativo”: da compilare in ogni sua parte con il Tutor aziendale. Successivamente, il documento va fatto poi esaminare al responsabile dell’Ufficio Stage CIM/CPM (presso la segreteria didattica CIM – Cortile delle statue). Se il documento è stato correttamente compilato, lo studente consegnerà il Progetto Formativo in Segreteria Studenti (Via Sant’Agostino).
In questa fase lo studente dovrà attendere che sia trascorso il tempo necessario per ottenere il benestare per l’inizio del tirocinio: si ricorda che tra la presentazione del progetto formativo e l’inizio effettivo dello stage devono trascorrere almeno 15 giorni lavorativi; ciò per permettere agli uffici competenti di inviare all’azienda la lettera che formalizza il Progetto Formativo e garantisce allo studente la copertura assicurativa presso la sede prescelta.

FASE 3 – A fine stage integrativo lo studente dovrà consegnare all’Ufficio stage CIM/CPM la modulistica come per lo stage curricolare (vedi convenzione attiva);

La Segreteria Studenti si occuperà di accreditare lo stage seguendo la stessa procedura prevista per la registrazione online degli esami di profitto.

Per ulteriori informazioni gli studenti possono rivolgersi all’Ufficio stage CIM/CPM (presso la segreteria didattica CIM – Cortile delle statue) negli orari di apertura.

c. Azienda non convenzionata:

Lo studente potrà chiedere il convenzionamento con l’azienda scelta, purché offra la possibilità di svolgere un’attività in cui si possano mettere in pratica le competenze acquisite durante il percorso di studi.

FASE 1 – La procedure di convenzionamento avviene on-line attraverso il portale “Almalaurea”. Per convenzionare un’azienda (dopo aver verificato che non ci sia già una convenzione attiva controllando la lista presente sul sito del COR: http://cor.unipv.it/Aziende/serchpost_nuovaconvenzione/Convenzionilist.asp) è necessario seguire le indicazioni riportate in questa pagina http://cor.unipv.eu/site/home/orientamento-al-lavoro/area-aziende/-attivazione-stage-procedura-e-modulistica.html (alla voce”Nuova convenzione unica dal 15 giugno 2016″)

FASE 2 – A questo punto lo studente può seguire il percorso A, riguardante lo stage curriculare.

d.Altre attività accreditabili:
Per accreditare una regolare attività lavorativa (incluso il Servizio Civile Nazionale), è necessario che questa abbia attinenza con il percorso formativo del Corso di Laurea. Si consiglia pertanto di consultare l’Ufficio Stage per valutare l’affinità della suddetta attività con il corso di laurea.
In questo caso è necessario recarsi presso la Segreteria Studenti per presentare:

-il modulo di “IstanzaalRettore” compilato con apposta la Marca da bollo.

-una lettera del proprio datore di lavoro su carta intestata che descriva la durata dell’attività e le mansioni assegnate allo studente (essa dev’essere firmata e timbrata in copia originale)

-una copia del contratto che attesti l’effettività dell’impiego.

N.B La Segreteria studenti decide se trasmettere la documentazione al Consiglio Didattico per sottoporla all’approvazione (ciò richiede circa un mese di tempo). L’accreditamento dell’attività lavorativa/Servizio Civile è possibile solo per le 150 ore previste dallo stage curriculare. Non è quindi possibile accreditare tali attività come modulo di stage integrativo.

Per il riconoscimento dell’esperienza Erasmus come modulo di stage, la richiesta dev’essere presentata contestualmente a quella di convalida degli esami sostenuti all’estero, utilizzando l’apposito “Modulo convalida Erasmus come stage ” . Se lo stage da 150 ore è stato svolto prima della partenza Erasmus, è comunque possibile richiedere l’accreditamento dell’esperienza Erasmus come modulo di stage integrativo.