CIM – Ammissione al corso, anno accademico 2022/23

Il corso di laurea in Comunicazione, Innovazione, Multimedialità (CIM) dell’Università di Pavia è “a numero programmato” (= “chiuso”) con 305 posti, di cui 5 riservati a cittadini extracomunitari e 5 a dipendenti della pubblica amministrazione.
Per iscriversi a un corso a numero programmato è necessario superare un test di ammissione.
Il test per CIM si terrà il giorno 21 luglio 2022 in modalità a distanza, in un orario che verrà comunicato per tempo agli iscritti.
Potrebbe tenersi un secondo test il 2 settembre 2022 nel caso in cui non tutti i posti siano assegnati nel primo test, ma ciò non è garantito: si suggerisce dunque di iscriversi in fretta al primo test di luglio.

Si noti che le iscrizioni al test saranno nel periodo compreso tra il 20 giugno e il 1° luglio.

Per le modalità e i tempi di iscrizione al test e di espletamento delle altre pratiche si rinvia alla pagina del bando di ammissione.
Il test sarà composto da 22 domande: 6 di logica, 7 di inglese, 7 di conoscenze informatiche di base, 2 di comprensione del testo. La durata sarà di 45 minuti, cioè circa due minuti per ogni domanda.
La maggior parte delle domande prevede quattro risposte possibili, di cui una sola corretta; alcune domande prevedono tre risposte possibili, di cui una sola corretta. Le risposte corrette saranno valutate 1; le risposte non date saranno valutate 0; le risposte errate varranno -0,25 in presenza di quattro risposte e -0,33 in presenza di tre risposte.
Per avere il diritto a iscriversi a CIM, ogni candidato/a dovrà ottenere un punteggio minimo pari a 5.
A ben vedere, questo è un risultato del tutto fattibile: basta per esempio rispondere correttamente a 5 domande (sulle 22 proposte) e astenersi sulle rimanenti; oppure basta rispondere correttamente a 7-8 domande, sbagliarne 7-8 e astenersi sulle rimanenti.
Dunque, il punteggio minimo non dovrebbe preoccuparvi molto. Piuttosto, occorre sapere che, in prima battuta, avranno diritto a iscriversi i primi 305 candidati (di cui 5 extracomunitari e 5 dipendenti della pubblica amministrazione) in ordine di graduatoria, dove la graduatoria è formata sulla base dei punteggi ottenuti nel test. Ne segue che impegnarsi a rispondere bene a molte domande aumenta la probabilità di potersi iscrivere.
Se si è tra i primi 295 (+5 per i dipendenti della pubblica amministrazione) posti della graduatoria, sarà importante procedere molto in fretta all’iscrizione, sempre seguendo le istruzioni presenti sulla pagina del bando di ammissione.

Nel caso in cui alcuni dei primi 295+5 candidati, pur avendone diritto, decidano di non iscriversi per tempo, cominceranno a essere contattati coloro che vengono dopo in graduatoria, sino all’esaurimento dei posti, ma comunque con richiesta di scelta in tempi rapidi. Solo se alla fine di questo “ripescaggio” rimarranno ancora posti liberi si effettuerà un secondo test il 2 settembre 2022.
Il test sarà utilizzato anche per attribuire un eventuale “debito” (come richiesto dalle norme vigenti) a chi non abbia raggiunto un punteggio pari almeno a 2 nelle sezioni di inglese e di conoscenze di informatica di base (anche questo risultato è facilmente raggiungibile: si veda quanto detto sopra per il punteggio totale minimo necessario). La presenza di un debito non impedisce di iscriversi: solo, si dovranno svolgere, entro la fine del primo anno, alcune attività aggiuntive, come specificato in questo documento: CIM – estinzione debiti.

Questo sito web potrebbe utiizzare i cookies per offrirvi una migliore esperienza di consultazione.
Privacy and cookies